Trekking

Come camminnare con un non vedente in montagna?
Uno Accanto all’altro dove il percorso lo permette. In questa situazione il non vedente può prendere come riferimento il braccio della propria guida od il suo zainetto.
Dove il sentiero è particolarmente stretto, il non vedente dovrà camminare dietro alla sua guida, appoggiando la mano sullo zaino della persona che è davanti e mantenere lo stesso passo. In questo modo, il cieco riuscirà a percepire cambi di direzione e pendenza ma anche ostacoli da superare come rami, tronchi o rocce.

L’entusiasmo del gruppo durante il percorso e nella pausa del pranzo al sacco è notevole: si crea un rapporto di sincera stima, amicizia e affiatamento, basate totalmente sulla fiducia da parte del non vedente verso la propria guida a cui trasmette tutte le emozioni e l’interesse di conoscere.
A fine giornata si torna stanchi ma soddisfatti per l’avventura e per le meraviglie della natura che la montagna offre.

Per presentarti od avere maggiori informazioni, scrivici

* indicates required field

Segnala su:
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un Commento