“Se si desidera praticare uno sport, non esistono barriere di sorta, tiene a precisare, oggi pomeriggio, Alessandro Staglianò, direttore tecnico del GSA – perché le soluzioni si trovano e le soddisfazioni arrivano per tutti. La speranza è di poter finalmente inserire nel prossimo meeting di primavera una gara dedicata FISPES”.

E sotto questo auspicio, oggi, sabato 16 settembre 2017, eccoci  al Centro Sportivo comunale di via San Giovanni Bosco, su una bellissima pista da poco rifatta per portare avanti una prima manifestazione intitolata “Io corro con te, tu guarda per me”.

Il progetto, organizzato dall’Associazione ‘Disabilincorsa Onlus e dal ‘Gruppo Sportivo Atletica Brugherio, con il patrocinio comunale, ha voluto portare avanti l’obiettivo di avvicinare il non vedente appassionato di corsa allo sportivo, amatoriale o agonistico che sia,sensibile ai valori sociali dello sport, ed all’atletica leggera.

Tutto questo si è avverato facendo muovere in armonia la coppia: infatti, le coppie di partecipanti erano unite da un laccetto ai polsi, proprio per  trovare la giusta sincronia nei movimenti e correre a pari livello.

“E’ stato bellissimo” – spiega Michele Pavan, presidente dell’Associazione Disabilincorsa Onlus – “vedere tanti cordini ad unire guide volontarie ed atleti non vedenti”.

L’Associazione Disabilincorsa Onlus, oltre ad essere presente con un gazebo, ha fatto girare in pista la propria carrozzina sportiva acquistata per permettere il trasporto di disabili motori in manifestazioni podistiche, sterrati o passeggiate.

L’allenamento è durato circa 90 minuti, al termine dei quali è seguito un rinfresco.