C’erano un lombardo, un sardo e un romano-valdarnese…sembra l’inizio di una barzelletta e invece può essere l’inizio di una bella storia.

Una storia che vede per protagoniste due associazioni.

La prima è FIAB ValdarnoInBici, un’associazione di promozione della mobilità sostenibile, aderente alla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, che da anni opera nel Valdarno fiorentino e aretino per tutelare tutte quelle forme di mobilità alternativa all’automobile e per stimolare gli amministratori locali a progettare percorsi sicuri e interventi a tutela delle componenti deboli della mobilità, disabili, bambini, pedoni e ciclisti.

La seconda è Disabilincorsa Onlus, un’associazione nata qualche anno fa dall’idea di Michele Pavan, non vedente, lombardo, con lo scopo di far incontrare sportivi (o aspiranti tali), disabili, accompagnatori e tecnici con l’idea di creare un database con i nomi delle persone disposte ad accompagnare i non vedenti nella pratica di diverse discipline sportive (podismo, ciclismo, trekking e tante altre), sia a livello agonistico che a livello amatoriale. Questa associazione, nel corso degli anni si è fatta portatrice di un messaggio: mai arrendersi davanti alle difficoltà! Oggi la famiglia, gli amici, lo sport permettono anche ai non vedenti di condurre una vita quasi normale. E fra computer, registratori digitali, impianti domotici, mezzi pubblici che annunciano le fermate, tutto è un po’ più facile rispetto al passato. L’importante è non piangersi addosso: ma uscire dal proprio “guscio” per cogliere le opportunità che si presentano e vivere una vita davvero piena.

Bene…e come unire queste due belle realtà così vicine e così lontane?

Semplice come bere un bicchier d’acqua…anzi semplice come correre una 100km, la 100 km del Passatore!

Al via dell’edizione 2019 del Passatore, grazie anche allo sponsor Marina Tenace, distributrice indipendente dei prodotti Herbalife, ci saranno diversi atleti non vedenti con le loro guide e i loro sostenitori e con loro, anche quest’anno correrà Gian Gavino Buseddu detto Gianni, atleta amatore sardo, nonché spesso atleta guida, da sempre grande sostenitore dell’Associazione Disabilincorsa Onlus che con il suo impegno ha contribuito a farla conoscere in tutta Italia. Quest’anno corre con l’obiettivo di promuovere ancor di più Disabilincorsa grazie ad Action Magazine che racconterà la sua avventura prima, durante e dopo la gara.

E FIAB ValdarnoInBici che c’entra?

C’entra c’entra…Christian De Lorenzo, romano di nascita e valdarnese di adozione, uno dei soci fondatori, nonché primo presidente di FIAB ValdarnoInBici, da qualche anno frequenta il mondo del podismo e si è imbattuto in Gianni un anno e mezzo fa divenendo, anche grazie a lui, sostenitore e socio di Disabilincorsa. Pochi giorni fa, ha ricevuto una telefonata da Gianni. Una telefonata in cui veniva fatta una semplice richiesta: visto che il Passatore è una lunga avventura, gli atleti cercano sempre di avere qualcuno che faccia da supporto logistico per trasportare i cambi di abbigliamento necessari durante i 100km o gli integratori vari che servono ad affrontare questa impresa. E il mezzo migliore per chi fa da supporto, come anche per tante altre cose, è proprio la bicicletta: un mezzo che non crea intralcio ai partecipanti, un mezzo che non produce fastidiosi gas di scarico nocivi agli atleti lungo il percorso..insomma il solito mezzo intelligente ed efficiente. A Gianni serviva proprio una persona che facesse da supporto in bici e Christian, ciclista urbano quotidiano, ha risposto ‘presente!’ e con entusiasmo si preparerà ad affrontare questo Passatore nella veste di sostenitore in sella.

Insomma una sinergia tra atleti e ciclisti per unire Disabilincorsa Onlus e FIAB ValdarnoInBici e amplificare il messaggio che anche nella disabilità le opportunità vanno sempre colte e insieme si possono unire le forze per pensare allo sport e alla mobilità per tutti. E siamo sicuri che questa amicizia tra le associazioni sarà destinata ad andare oltre questo Passatore.

E il lombardo, il sardo e il romano-valdarnese sono pronti a scommetterci 100km!