GOLFO DEI POETI. Due Colori nel Vento Onlus, in collaborazione con la Scuola di Mare Santa Teresa, con il patrocinio del Comune di Lerici e del Parco Nazionale delle Cinque Terre, organizza la Seconda edizione del “Trofeo Homerus del Golfo Dei Poeti”. Nei giorni 6, 7 e 8 ottobre, sette equipaggi formati unicamente da atleti non vedenti si sfideranno secondo le regole del match-race, una tipologia di regata velica resa famosa dalle barche dell’America’s Cup.

Sarà per gli organizzatori e per chiunque vorrà intervenire, un momento di grande condivisione in cui gli atleti disabili visivi provenienti da Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Lazio, Campania, Puglia, Toscana e, ovviamente, Liguria, formati alla scuola gardesana di Homerus, si contenderanno il titolo con gli allievi della nuova scuola di Due Colori nel Vento, la giovane associazione spezzina – seconda base didattica Homerus in Italia – che ha già formato nuovi atleti velisti non vedenti pronti a dare battaglia.

La vela autonoma per non vedenti ritorna a farsi sentire nel golfo della Spezia, dopo le regate match-race organizzate negli scorsi anni, a testimonianza della diffusione del metodo Homerus sulla costa tirrenica e del lavoro che la Onlus spezzina svolge già da qualche anno sul territorio del golfo e delle province limitrofe. La Scuola di Mare Santa Teresa è da ormai un anno partner di Due Colori nel Vento avendo messo a disposizione la struttura logistica necessaria allo svolgimento delle attività didattiche e agonistiche della Scuola Homerus spezzina.

Da sempre attiva per la promozione delle attività sportive legate al mare, e sensibile alle tematiche di integrazione sociale delle persone affette da disabilità, ha da subito aderito alla richiesta di collaborazione di Due Colori nel Vento e, in occasione della seconda edizione del Trofeo Homerus del Golfo Dei Poeti metterà a disposizione gratuitamente i supporti tecnici in mare necessari all’organizzazione dell’evento, una manifestazione che nasce già sotto una buona stella grazie alla collaborazione di alcune importanti realtà locali e delle istituzioni che cercheranno di collaborare per la sua migliore riuscita.

Due Colori nel Vento, da parte sua, contribuirà mettendo a disposizione degli atleti la competenza dello staff di nuovi istruttori Homerus spezzini, le due imbarcazioni Meteor necessarie, oltre alle boe sonore indispensabili per l’allestimento del campo di regata per non vedenti, attrezzature disponibili grazie al sostegno del Comitato Di Regata Lions, e della Fondazione Cassa Di Risparmio di Carrara che hanno contribuito allo sviluppo del progetto Homerus ed alla crescita nello sport, dell’autonomia delle persone affette da disabilità visiva.