Parte oggi a Moena la terza edizione della settimana verde sulle Dolomiti dell’Associazione Disabilincorsa Onlus cui parteciperanno dieci atleti ipovedenti e non vedenti provenienti da tutta Italia.

L’iniziativa terminerà il 13 luglio e si svolgerà grazie all’aiuto delle guide volontarie della zona.

Si tratta di una settimana che permetterà ai soci atleti non vedenti dell’associazione di praticare escursioni-trekking di medio impegno: le escursioni naturalistiche sono organizzate su sentieri accessibili a tutti, prive di difficoltà tecniche, che permettono di avvicinarsi senza pericolo alla montagna.

La filosofia che ci anima – spiega Michele Pavan, presidente della Disabilincorsa Onlus – è semplice: lo sport è uno strumento d’integrazione sociale, aiuta la persona disabile a migliorare l’autostima e la forma fisica.

Il programma redatto garantisce spunti per tutti i gusti: la scelta delle escursioni in val di Fassa è veramente ampia ed ogni percorso presenta la sua difficoltà, così come un suo panorama unico, irripetibile e sempre spettacolare.

In estate sono numerosissimi i sentieri percorribili nei boschi, nei prati e alpeggi della val di Fassa. Con gli impianti di risalita, infatti, si possono facilmente raggiungere le maestose cime dolomitiche ed è possibile intraprendere escursioni indimenticabili che vanno dalle più semplici alle più complicate e siamo sicuri, conclude Pavan, che tutto sarà fantastico: il fischio della marmotta che allerta del nostro passaggio, il vento tra gli alberi, un temporale improvviso, il calore del sole estivo sulla faccia, il profumo dei fiori, un torrente ed una cascata, i campanacci delle mucche, una malga ed una bevanda fresca dopo la salita e soprattutto, il rapporto umano che s’instaura con chi ti accompagna.