Otto atleti tra ciechi e ipovedenti, hanno partecipato alla prima edizione della “Settimana Verde sulle Dolomiti Bellunesi”, organizzata dall’Associazione Disabilincorsa Onlus, e, tra escursioni in montagna, pranzi in rifugio ed una chitarra, il tempo è letteralmente volato, tra divertimento ed amicizia.

Si è conclusa con grande successo la prima Settimana Verde di trekking sulle Dolomiti, organizzata dall’Associazione Disabilincorsa Onlus e svoltasi dal 2 al 10 settembre a Falcade (Belluno) e dintorni.

“Composto da 8 atleti tra ciechi e ipovedenti” – spiega Michele Pavan, presidente dell’Associazione  che ha sede a Treviglio (Bg) ed opera a livello nazionale – “il gruppo è stato supportato da guide volontarie che hanno messo a disposizione anche i mezzi di trasporto, per raggiungere i punti da cui partire verso suggestive escursioni sulle Dolomiti Bellunesi.”

“Nella prima giornata” – spiega Pavan – “il gruppo si è mosso Direttamente a piedi, Da Falcade al rifugio Bottari”.

Nelle altre giornate, poi, il gruppo ha camminato lungo il passo Duran ed in valle del Mis percorrendo i Cadini del Brenton e la  cascata Soffia che risulta nascosta tra le rocce a cui si arriva attraversando grotte, anfratti e specchi d’acqua cristallini verdi ed azzurri.

Venerdì 8 settembre il gruppo si è spostato in val Venegia per raggiungere la Baita Segantini attraversando una delle valli più caratteristiche della zona.

Da questo punto di osservazione privilegiato a 2200 metri di quota, si possono ammirare in tutto il loro splendore, le pareti verticali delle Pale di San Martino e la sensazione è quella di sentirsi piccolino davanti a tanta bellezza.

Nell’ultima giornata, infine, siamo stati sull’Alpe del Nevegal dove abbiamo potuto visitare il Giardino Botanico delle Alpi Orientali, nato negli anni ’50 che oggi è gestito dall’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Belluno del reparto Carabinieri. Esteso su un’area di circa sei ettari e percorso da una rete di sentieri, offre un’ampia panoramica delle specie rappresentative della flora tipica della zona e permette di ammirare la vegetazione montana di questi luoghi.

Al termine della visita ed a conclusione delle attività, pranzo al ristoro “La Grava” dove è stato possibile degustare alcune specialità della tradizione culinaria locale.

Un particolare ringraziamento, va a Carletto Tibolla del Corpo dei Vigili del Fuoco, Andrea Dipinto del corpo Carabinieri Forestali e Roberto D’Inca che oltre ad essere sempre presenti nelle nostre escursioni, hanno anche organizzato il programma delle attività non possiamo dimenticare, conclude il presidente dell’Associazione Disabilincorsa Onlus, i numerosi amici e volontari che si sono offerti come guide, alla fantastica ospitalità dello Sport Hotel Cristal di Falcade, presso cui il gruppo era alloggiato, e all’intero Consiglio Direttivo dell’Associazione che con grande gioia ha appoggiato questa prima edizione della “Settimana verde sulle Dolomiti”.

Di Michele Pavan

ASSOCIAZIONE DISABILINCORSA Onlus

Sito web: www.disabilincorsa.com